Pubblicare sui social: la costanza paga

I social network hanno cambiato il nostro modo di vivere, diventando una delle fonti primarie di informazioni . Ed è normale che le aziende, i professionisti gli artigiani e le piccole imprese debbano tenerne conto: così come settimana scorsa abbiamo parlato di come sia importante avere e aggiornare un blog, altrettanto importante è imparare ad usare i social media, sfruttarne le potenzialità e comunicare con i clienti.

I social media sono degli strumenti efficaci, che permettono di instaurare un dialogo con il pubblico, proporre prodotti e/o servizi e creare una community di appassionati del brand.

Se non li usi o li usi male stai perdendo una grande opportunità di raggiungere nuovi clienti.

“Ma il mio lavoro non sono i social!”

Questa è la reazione più frequente e infatti è così, molti dei miei clienti non lavorano con i social, ma attraverso l’online sperano di promuovere la propria professione.

Essere costante nella pubblicazione dei contenuti è una delle cose più importanti per distinguersi online.

La comunicazione social dei miei progetti personali ha spesso avuto alti e bassi (hai presente il detto del calzolaio che va in giro con le scarpe rotte? Eccomi!). Ho sempre alternato periodi di forte presenza e altri in cui ero molto incostante. Man mano che saliva il numero di clienti scendeva la disponibilità di tempo per seguire i miei progetti.

Perciò capisco la tua difficoltà.

Capisco lo scoraggiamento quando qualcuno dice che per crescere online bisognerebbe pubblicare quotidianamente.

Però l’importanza dell’esserci online deve essere chiara:  affinché un’attività sia visibile, riesca ad essere riconoscibile e a creare un legame coi followers (siano esse clienti o potenziali clienti) deve avere una strategia di comunicazione e una pianificazione dei contenuti costante.

Pubblicare sui social network non è quindi un’attività da svolgere saltuariamente o in modo disorganizzato.

Non serve a niente pubblicare un contenuto di altissima qualità una volta al mese. Meglio alcuni post costanti nel mese di contenuto medio alto, che sviscerino i vari aspetti del business, che raccontino cosa succede, ma soprattutto che facciano vedere ai followers (e all’algoritmo) che ci sei. è fondamentale condividere contenuti con costanza seguendo il piano editoriale che ogni mese viene creato. Il piano editoriale è fondamentale per essere precisi, rispettare tutti gli obiettivi di marketing e attuare una comunicazione efficace.

La programmazione dei post è quindi fondamentale. Io consiglio di pubblicare 2-3 volte a settimana. Questo vi permette di mantenere la pagina adeguatamente aggiornata, senza “stressare” eccessivamente gli utenti con contenuti giornalieri.

Come conciliare il tempo da dedicare al proprio lavoro e il tempo da dedicare alla propria presenza sui social?

Le strade sono 2:

  • Delega: uno dei servizi che offro è proprio l’aiuto nella gestione dei profili social delle mie clienti. Una volta stabilite le linee guida e alcune idee di contenuti per il mese a venire mi preoccupo di creare i contenuti grafici, i testi, cerco gli hastag migliori e ne programmo l’uscita.
  • Organizzazione: se vuoi gestire in autonomia puoi risparmiare molto tempo organizzando il lavoro e lavorando a blocchi.
    Crea un calendario editoriale: avere delle caselle da riempire con già gli argomenti scritti velocizzerà il tuo lavoro. Provare per credere!
    Una volta definite le aree da trattare e gli argomenti, per creare i contenuti lavora per tipologia: una volta crea tutte le foto e le grafiche, un’altra volta crea i testi e cerca gli hastag. Ed infine programma tutti i contenuti del mese.

Non ti resta che accendere il telefonino e postare 😉

Spero che questo articolo ti sia utile e continua a seguirmi sia qui che sui miei social perchè a breve ti parlerò anche degli strumenti per programmare e pianificare le uscite dei post sui social media. E son sicura che ti sarà utilissimo.

A presto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *