Come arredare l’home office in maniera funzionale

La pandemia ha cambiato le nostre abitudini. Anche l’ambiente di lavoro è cambiato. Il distanziamento è diventata una priorità anche in ufficio. Molte aziende hanno, infatti, deciso che la soluzione migliore sia quella di permettere ai lavoratori di svolgere il proprio lavora da casa.

La percentuale di persone che lavorano da casa è quindi aumentato moltissimo nell’ultimo anno e mezzo. Contando anche i liberi professioni, le assistenti virtuali (come me), le artigiane o le piccole imprese che da sempre hanno necessità di avere uno spazio di lavoro funzionale in casa.

Lavorare da casa non significa necessariamente essere costretti a passare la giornata di lavoro in un ambiente serioso o, peggio ancora, triste e poco stimolante.

Forse all’inizio abbiamo cercato di arrangiarci in qualche modo adattando l’arredo di casa: la sedia più comoda del nostro salotto, la scrivania dello studio. Ma non è di certo l’ideale.

Fondamentale creare uno spazio apposito nella nostra casa o nel nostro appartamento. Stiamo parlando dell’home office.

Come arredare  l’home office in maniera funzionale?

Innanzitutto affidatevi a siti di arredamento competenti e con diverse opzioni di qualità che possano offrirvi la soluzione adeguata al vostro spazio.

Alcuni semplici consigli per arredare l’home office al meglio.

Dato che saremo costretti a stare davanti al computer moltissime ore, il nostro home office deve essere funzionale e soprattutto comodo.

Il focus dell’arredamento è la scrivania che deve essere adatta al lavoro al computer e deve permetterci di assumere una posizione corretta senza sforzare la schiena. Oltre a questo, un’altra cosa su cui dobbiamo prestare attenzione è la luce e rendere l’ambiente accogliente.

A volte basta davvero poco per rendere il tuo home office allegro e confortevole.

Ecco alcuni pratici consigli:

Sfruttare la luce naturale

Bisogna scegliere  la stanza più luminosa della casa. Infatti la luce naturale ci fa stare meglio e stimola la concentrazione e il senso di calma e relax. Lavorare non significa necessariamente stressarsi o essere nervosi tutto il giorno. Sfruttare la luce naturale ti permetterà anche di spendere di meno dando così anche una mano all’ambiente

Studiare i punti di luce artificiale

Anche se la luce naturale è assolutamente da preferire, bisognerà mettere in conto che potrebbe capitare di lavorare anche di sera oppure che in alcune stagioni, come quella invernale, la luce naturale potrebbe essere meno disponibile perché fa buio presto rispetto alla stagione estiva. In ogni caso, per un angolo ufficio confortevole è sempre bene cercare di evitare le luci estremamente bianche così come i colori troppo saturi. Scegli delle lampade da tavolo spiritose che mettano allegria.

 Una sedia comoda

Ovviamente la scelta della sedia è sicuramente da ponderare con molta attenzione. Trattandosi di un lavoro in cui saremo costretti a stare seduti per molte ore al giorno, la sedia dovrà essere comoda. Le sedie da ufficio sono pensate appositamente per questo e sono sempre una valida scelta. Tuttavia, questa opzione potrà essere adatta nel caso in cui si decidesse di collocare il nostro home office in una stanza apposita della casa.

Se per qualche ragione questo non fosse possibile, ad esempio per ragioni relative allo spazio bisognerà adattare una sedia alla funzione. Se ad esempio si decide di collocare l’home office  del soggiorno, forse la sedia da ufficio tradizionale potrebbe non essere la migliore delle scelte stilistiche. Meglio scegliere una sedia con un design che si adatti o quantomeno richiami quello della zona living. Ma mi raccomando: lo  schienale deve essere comodo!

Librerie e contenitori per organizzare gli spazi

L’ordine è un’altra parola chiave da abbinare al concetto di home office funzionale. Così come accadrebbe in ufficio, è bene mantenere in ordine la scrivania e ben organizzati i possibili documenti cartacei su cui lavorare. Se ad esempio lavoriamo come traduttori, è bene avere una piccola libreria o mensole e scaffali su cui posizionare eventuali vocabolari o libri. In caso non avessimo spazio sufficiente, sarà il caso di sfruttare al meglio ogni angolo del nostro home office! Sarà il caso di utilizzare soluzioni a scomparsa. Ci sono, ad esempio, anche le scrivanie a scomparsa!

Piano di lavoro adatto e confortevole

La scrivania è davvero essenziale! Bisogna sceglierne una comoda, ampia e magari di design! La dimensione della scrivania deve essere il punto essenziale.  Per garantire spazio sufficiente per lavorare in maniera ordinata e soprattutto confortevole, la dimensione minima del piano di lavoro perfetto dovrebbe essere di  circa 90x50cm. Ovviamente il tipo di lavoro che si svolge influisce moltissimo sulla scelta finale: se il lavoro si  svolge quasi esclusivamente al computer si potrebbe  optare per una scrivania o tavolo da lavoro più piccolo.

Ancora qualche consiglio

Bisogna fare attenzione alla collocazione delle prese e scegliere una stanza silenziosa per favorire la concentrazione.

Il nostro home office deve inoltre essere pulito, ordinato e favorire il relax.

Si può scegliere anche di collocare qualche pianta di appartamento, un orologio da parete spiritoso, qualche quadro ispirazionale o qualche oggetto di design.

Il nostro home office è pronto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *